Blog

MigliorAcquario

FILTRO ESTERNO ACQUARIO…CONVIENE?

 

Per alcuni indispensabile, per altri impensabile, il filtro esterno è un costante dibattito tra gli acquariofili.

Premetto che secondo la mia esperienza non sbaglia nessuno, qualunque sia la propria corrente di pensiero, in quanto in base all’utilizzo che se ne vuole fare sono adatti entrambi.

Ognuno di questi filtri ha dei Pro e dei Contro che vorrei elencarvi, senza influenzare il vostro pensiero al riguardo, ma scrivo questo articolo in modo da chiarire le idee a chi le avesse confuse, visto la miriade di post che si trovano in giro per il web, soprattutto nei vari forum dedicati.

Personalmente sono un fan dei FILTRI INTERNI, ma su tre acquari attivi in casa uno di questi ha il filtro esterno, e come vedete nonostante io non sia a favore dei filtri esterni, in qualche soluzione devo adeguare le esigenze.
L’acquario con il filtro esterno, è l’acquario più piccolo che ospita Guppy, capacità di 55 litri, ed è il bellissimo DENNERLE SCAPER’S 55, talmente bello che con un filtro esterno si andrebbe a modificare pesantemente la sua estetica, questo mi ha fatto propendere ad acquistare un filtro esterno sovradimensionato ma di notevole impatto visivo.
Infatti visto davanti il filtro è quasi inesistente, anche i raccordi per in/out acqua sono trasparenti e quasi totalmente invisibili.
Altro fattore che mi ha fatto propendere per l’esterno è il fatto che filtri di così piccola dimensione non sempre sono eccellenti e alla lunga potrebbero portare a squilibri nei valori dell’acqua tali da portare malattie o ancor peggio la morte dei pesci.
Per tutti questi fattori ho scelto il filtro esterno.

Finito questo preambolo vorrei passare ad elencarvi quali, secondo me, sono i punti di forza di ogni filtro e quali secondo me sono i lati negativi.

PRO FILTRO INTERNO

– In primis il filtro interno non porta l’acqua al di fuori dell’acquario scongiurando totalmente la possibilità di una qualsiasi perdita nei tubi o raccordi che portano l’acqua dall’acquario fino al contenitore del filtro e viceversa.
– Un altro punto a favore del filtro interno è la possibilità di effettuare la manutenzione senza dover staccare nulla, si apre il coperchio, si prende ciò che si vuole per pulire o fare manutenzione ad esempio della pompa, ed una volta finito, si re immette tutto all’interno e si chiude il coperchio.
– Altro punto a favore è che in caso di mancanza di corrente tutti i batteri saranno all’interno della vasca aumentando notevolmente la capacità filtrante anche in caso di mancanza prolungata di tensione.
– Basso consumo in quanto la pompa, trovandosi già in acquario, non deve avere una elevata potenza per effettuare il ricircolo dell’acqua, quindi con pochi W/h si riesce a contenere molto la spesa del filtraggio acqua.

CONTRO FILTRO INTERNO

– Il peggior difetto dei filtri interni è l’estetica, infatti il barilotto nero all’interno, oltre a portare via spazio utile per l’allestimento, è anche molto brutto da vedere, infatti anche le case costruttrici cercano sempre soluzioni di copertura con copri filtri venduti a parte, ma che non sempre fanno ciò che promettono, quindi se siete puristi dell’estetica il filtro interno non fa per voi.
– Un altro difetto che ho riscontrato nei filtri interni è il fatto che una volta riempito di sporco una volta riacceso sposterà in vasca la maggior parte dei rifiuti intorbidendo l’acqua

PRO FILTRO ESTERNO

– Il filtro esterno ha il pregio di poter filtrare molta più acqua in quanto in genere hanno pompe e capacità filtranti maggiori rispetto al filtro interno, e si può anche decidere quale acquistare e anche in che quantità, infatti volendo si possono affiancare due filtri esterni non togliendo spazio all’interno dell’acquario e raddoppiando la capacità filtrante.
– Il filtro esterno non toglie spazio in vasca e non è antiestetico, quindi per certe vasche è indispensabile, per esempio aquascaping, ovvero quelle vasche che hanno un allestimento incentrato sull’estetica visiva.

CONTRO FILTRO ESTERNO

– Possibilità di perdere acqua svuotando la maggior parte dell’acquario
– Manutenzione più impegnativa in quanto per potere accedere ai materiali filtranti è necessario rimuovere i tubi di collegamento, levare il motore o testata. Una volta effettuata la manutenzione si deve procedere in senso opposto fino a riagganciare i tubi, ed in questi passaggi la possibilità di usura o danneggiamento guarnizioni è elevata con conseguente gocciolamento.

CONSIDERAZIONI FINALI

Come avete potuto leggere nei contenuti sopra ogni filtro ha punti negativi e punti positivi, ognuno in base alle proprie esigenze dovrà adeguare il filtro.
In molte vasche con tanti pesci, il cosiddetto overstock, è necessario avere un filtro molto efficiente, quindi per esempio un acquario con allestimento MALAWI, con tanti pesci di grosse dimensioni e praticamente nessuna pianta necessiterà per forza di cose di un filtro esterno, meglio due.
Un altro esempio di scelta forzata sul filtro esterno è la scelta di allevare DISCUS, questi pesci infatti necessitano di un acquario povero di piante ed essendo loro pesci che sporcano molto, avere un filtro maggiorato porta sicuramente un vantaggio in fattore di qualità dell’acqua, fattore indispensabile in quanto sono pesci che mal tollerano gli inquinanti.

Invece se il nostro intento fosse quello di allevare pesci di piccole dimensioni oppure in quantità ridotte, allora se non vogliamo averte il pensiero di una eventuale remota perdita, il filtro interno è la scelta migliore, sapendo che si può nascondere in molti modi, anche solo con piante ad alto fusto meglio se a crescita rapida.

Mi auguro di avervi chiarito un pochino le idee in merito e nel caso avete dubbi o domande… e perchè no… anche critiche potete scrivere nel form sotto.

 

 QUALE ACQUISTARE?

A mio avviso questo filtro di casa Juwel è il migliore in fatto di resa e consumi. Un compromesso da provare se si è indecisi

SCOPRI

Askoll Pratico giunto alla tua terza generazione è un filtro di alta qualità ed abbastanza silenzioso. Da Provare!

SCOPRI

 

EHEIM PROFESSIONAL 4+ è al momento il miglior filtro esterno in circolazione, purtroppo come tutte le cose di qualità il prezzo non è dei più accessibili.

SCOPRI

Seguimi

Leggi il prossimo ARTICOLO