Blog

MigliorAcquario

Benefici dell’acquario sulla salute umana

PET THERAPY

Questo particolare tipo di terapia prevede l’interazione tra l’uomo e gli animali allo scopo di aiutare di i pazienti a superare al meglio problemi di salute o disturbi mentali di vario genere. Gli animali più comunemente usati per questo tipo di terapia sono, generalmente, cani, gatti, criceti e pesci ma anche cavalli e delfini. Persino le varie associazioni animaliste promuovono a pieni voti questo tipo di pratica la quale, indubbiamente, porta dei giovamenti anche ai cuccioli stessi, che, notoriamente, amano il contatto con l’uomo.

I BENEFICI DELLA PET THERAPY
I risultati ed i vari studi su questo tema dimostrano chiaramente l’efficacia di questa terapia, soprattutto nel trattamento dei vari disturbi dell’apprendimento e nell’autismo dei bambini, nonché nel campo della riabilitazione. I benefici riguardanti questa terapia sono tali che, negli ultimi anni, gli studi in merito hanno portato a sperimentare nuove frontiere riguardo questo argomento, inserendo una nuova versione della classica pet therapy, basata sull’uso degli acquari a scopo terapeutico. Il movimento dei pesci, i colori allegri, le luci al neon e l’elemento acquatico in sè, infatti, hanno un potente effetto rilassante su chiunque, effetto che, di conseguenza, viene amplificato ne trattamento dei pazienti con particolari patologie.

LA TERAPIA DELL’ACQUARIO

La scienza, dunque, ha dimostrato l’efficacia di questa terapia impiegata nella cura di stati d’ansia e stress, nonché nella cura di alcune malattie geriatriche e non solo. Grazie alla semplice osservazione di un acquario, in effetti, è possibile ridurre notevolmente ansie e paure; ed è questo il motivo per cui, ad esempio, molto medici scelgono di inserire proprio un acquario all’interno dei loro studi medici, con il preciso intento di rilassare e tranquillizzare i pazienti in attesa.

EFFETTI DELL’ACQUARIO SUGLI ANZIANI

Così come accade nella terapia che prevedere l’impiego di cuccioli animali, anche in questo caso i benefici sulla cura delle malattie geriatriche, quali l’Alzheimer. sono evidenti e pressoché immediati. I pazienti, infatti, a contatto con un acquario pieno di pesci colorati, tendono a rilassarsi e ad aumentare notevolmente la loro capacità di concentrazione, fortemente compromessa dalla malattia.
E’ risaputo quanto, in molto casi, questa malattia porti ad uno scarso controllo degli impulsi quali la rabbia, rendendo, spesso, i pazienti particolarmente irascibili e talvolta violenti. Poter contare su una terapia del genere, che permette di abbassare notevolmente gli stati di agitazione, risulta quindi di fondamentale importanza sia per gli stessi pazienti che per tutti coloro che devono gestirli.
L’osservazione da parte dei pazienti anche solo del movimento dei pesci all’interno dell’acquario stimola in modo significativo il livello di attenzione dei malati, i quali, alla lunga, riusciranno a mantenere più costante e più a lungo l’attenzione verso il mondo che li circonda, con una conseguente diminuzione dell’aggressività e un maggiore controllo della rabbia e della frustrazione.
Gli anziani che hanno a che fare con determinate patologie, soprattutto nelle fasi iniziali, sono persone con momenti di lucidità piuttosto lunghi, durante i quali si rendono perfettamente conto di quello che gli sta accadendo; la sensazione di frustrazione e di totale mancanza del controllo di se porta, inevitabilmente, a stati d’ansia e depressione piuttosto accentuati; anche in questa fase quindi, il potere rilassante della terapia dell’acquario risulta fondamentale e molto efficace.

GLI EFFETTI SUI BAMBINI

E’ indubbiamente sulla gestione di alcuni tipi di disturbi riguardanti i bambini che la terapia dell’acquario risulta dare i benefici maggiori. Moltissimi bambini si trovano, oggi come oggi, a dover fare i conti con vari disturbi dell’apprendimento e del comportamento, dai più semplici stati ansiosi fino ad arrivare all’autismo.
Da anni ormai, per la cura di queste particolari patologie, vengono chiamati in causa gli animali con notevoli risultati. Anche in questo caso il potere rilassante dell’acquario risulta perfetto e molto utilizzato. Un bambino a contatto co un acquario ricco di esci colorati e luci, riesce, in modo immediato ed istintivo a concentrarsi in modo molto più efficace e più a lungo nel tempo. Ansia, iperattività, depressione e disturbi della concentrazione vengono indubbiamente migliorati da questo tipo di terapia; il vantaggio che ne deriva, inoltre non riguarda solo il rapporto con se stesi di questi pazienti, ma anche e soprattutto, il rapporto con gli altri riguardo alle capacità di relazionarsi con gli altri in modo più naturale e meno problematico.
Da tempo quindi, gli psichiatri e gli psicologi consigliano alle famiglie nelle quali sono presenti bambini che manifestano questo tipo di disturbo, di adottare animali da compagnia per aiutare i bambini nel loro sviluppo. Non sempre tuttavia, è possibile, per una famiglia, adottare un cane o un gatto per vari motivi; un acquario è, sicuramente una soluzione più pratica e mano impegnativa che, comunque, può dare risultati assolutamente identici in questo senso. L’ideale sarebbe collocare l’acquario in camera del bambino, in modo che possa interagirvi in qualsiasi momento, soprattutto nei momenti di riposo, sicuramente agevolati dalla presenza dell’acquario.

Seguimi

Leggi il prossimo ARTICOLO